Articoli di:

Paolo Radin

Paolo Radin
Ha scritto 28 articoli su ConAltriMezzi

Redattore responsabile della sezione Altre Arti di ConAltriMezzi, ho lavorato presso i Musei Civici di Padova e ho curato alcune mostre d'arte e fotografia. Laureando in Storia e Tutela dei Beni culturali, sono appassionato di cinema e arte contemporanea.

Contatta Paolo Radin su
Paolo Radin
Il passato [MOVIE REVIEW]
13 dic 2013
Il Passato di Asghar Farhadi: il film-manifesto del regista iraniano, efficace, ma dal meccanismo troppo scoperto e quindi artificioso.
Paolo Radin
#TAG // 100×100=900@Padova // ArtMusicEvent
8 dic 2013
Venerdì 13 e sabato 14 dicembre, a partire dalle 18,00, verrà presentato presso #TAG, nuova ed emergente galleria di Vigodarzere, il festival internazionale di videoarte 100x100=900 @Padova, progetto ideato da
Paolo Radin
La vita di Adele [MOVIE REVIEW]
26 nov 2013
Recensione de La vita di Adele di Kechiche. La storia d'amore Adele ed Emma, un film che va oltre la vicenda romantica per diventare un affresco sulla condizione umana.
Paolo Radin
Premio LiNUTILE del teatro – Io sono la luna
25 nov 2013
Io sono la luna della compagnia GenoveseBeltramo, è teatro dell'impegno sociale che sviluppa il tema dell'obesità, per informare e far riflettere. L'obesità che non è solo un aumento patologico di
Paolo Radin
Toccare la luna con un click
14 nov 2013
Moon, il nuovo progetto di Ai WeiWei e Olafur Eliasson, una piattaforma online dove scambiare e condividere con tutto il mondo la propria creatività.
Paolo Radin
Il Quinto Potere [MOVIE REVIEW]
7 nov 2013
Il Quinto Potere di Bill Condon è thriller patetico e pasticciato che instupidisce e banalizza una delle vicende più interessanti e controverse degli uiltimi anni, quella di WikiLeaks e di
Paolo Radin
Rush [MOVIE REVIEW]
23 ott 2013
Rush di Ron Howard è una storia efficacemente raccontanta, ma anche un film troppo prudente che si appoggia e si sviluppa su di una tradizione cinematografica ormai trita e ritrita,
Paolo Radin
Mood Indigo [MOVIE REVIEW]
6 ott 2013
Mood Indigo di Michel Gondry, tratto dal romanzo di Borsi Vian "La schiuma dei giorni", è una favola dolceamara che si apre sull’abisso di una società disumana.