sci-fi-freak-norvegesi

Negli anni ’60-’70 in Norvegia circolava roba buona. I graphic designer lo sapevano. Ecco il risultato.

E io che pensavo che la Norvegia meritasse solamente per le aurore boreali, i vichinghi e la black metal mafia. Invece scopro questa serie di copertine vintage, tratte da romanzi di fantascienza, grazie a Flaworwire. Capolavori weird che, non so voi, ma e me hanno messo immediatamente ansia.

Dobbiamo questo trip alla casa editrice Lanterne, per aver scelto di affidare, a cavallo tra gli anni ’60 e ’70, le cover della propria collana sci-fi nelle mani di  Peter Haars (purtroppo scomparso nel 2005), un pezzo grosso dall’aerografo pazzo, all’epoca innamorato del surrealismo acido.

In questa galleria ho cercato di comporre una sorta di highlights, ma se ne volete di più, in questa pagina Flikr potete trovare altre meravigliose cover che profumano ancora di acido lisergico.

Commenta l'articolo
La tua e-mail non sarà pubblicata
  • ( non sarà pubblicata )