Masterpiece Copertine Cover 4 puntata

Masterpiece torna dopo la Renzi-pausa e la prova immersiva delle Primarie del PD. No, non abbiamo fatto le copertine dei romanzi di Cuperlo e Civati, ci siamo limitati, come al solito, a fantasticare sui romanzi degli scartati. CAM sempre dalla parte degli ultimi.

Quasi ce ne stavamo dimenticando. La pausa, le feste in arrivo… ma Masterpiece è ancora lì. Malgrado gli haters su Twitter e gli strali infuocati di Renato Brunetta, nelle sale con Lo Hobbit.

E quindi ci siamo anche noi, con le copertine (di fantasia, è bene sottolineare, visto che qualcuno ancora non l’ha capito) dei capolavori perduti di Masterpiece, ovvero i romanzi dei concorrenti eliminati in trasmissione. Esatto, solo gli eliminati. I vincitori sono esclusi.

Fatta questa precisazione andiamo avanti.

MASTERPIECE Rendering Banner 4 puntata

Per la verità ogni giorno di più ci chiediamo perché continuiamo a fare una cosa del genere. Non abbiamo una vera risposta. Qualcuno a dir la verità ci chiede di scrivere dei pezzi ironici su ogni puntata. Purtroppo abbiamo anche noi una vita sociale, quelli di Circolo Disagio, che consiglio di seguire perché sono bravi e simpatici, ad esempio, no. Per gli articoli andate da loro.

Detto questo ecco le copertine che potete ingrandire e ammirare.

Gabriele Zedde: Quando i tetti maturano

MASTERPIECE Rendering Gabriele Zedde
Figlio di genitori divorziati, felicemente sposato. Da quando ha diciassette anni lavora nel sociale come assistente per persone diversamente abili, sia a domicilio che in strutture socio-sanitarie e nelle scuole. Inoltre, lavora con i bambini come responsabile di laboratori creativi nei centri estivi. Tra i suoi scrittori preferiti Italo Calvino e William Faulkner.

IL ROMANZO

Una carrellata di personaggi bizzarri popola l’universo del romanzo di Zedde. Matteo, che di lavoro fa il falegname, si scopre formidabile killer; Rocco, obeso trentenne, ogni mattina si sveglia sui tetti senza ricordarsi come ci è finito; Giorgio, legge il futuro nel latte e nei suoi derivati. Questi e altri personaggi, con le loro vite incredibili, popolano una Roma che fa sfondo a tutta la narrazione.

«La controfigura di Woody Allen riscrive i Misfits in salsa romana. Adoro» Cristiana Capotondi

 

Giulia Moratti: La prostituta romana

MASTERPIECE Rendering Giulia Moratti
Sognatrice a occhi aperti, solare, amante della scrittura, della natura e del mondo animale. Ama viaggiare. Laureata in Pedagogia. Vive con i genitori e lavora nell’azienda di famiglia come contabile. Tra i suoi autori preferiti Stephen King e Nicholas Sparks.

IL ROMANZO

Antica Roma. La protagonista è condannata a seguire le orme materne e vive come prostituta. Saprà riscattarsi da un destino che sembra segnato sin dalla nascita e dedicarsi alle arti?

«Un avvincente e accurato romanzo storico che narra l’amore impossibile tra una prostituta dell’antica Roma e un calciatore di Serie A. Lui sogna di essere re nell’arena, lei di finire a X Factor. Impeccabile» Alberto Angela  

 

Stefano Bussa: La settima coorte

MASTERPIECE Rendering Stefano Bussa

Si definisce eclettico, perfezionista e misantropo. Lavora come responsabile di un Day Hospital di oncologia e considera il confronto con la malattia l’esperienza che più ha segnato la sua vita. Sposato da ventisei anni, vive con la moglie (francese) e i figli a Roma. Romain Gary e John Steinbeck tra i suoi scrittori preferiti. Secondo lui per scrivere bisogna avere qualcosa da dire e poi domandarsi se si è scrittori o no, e non il contrario. La sua paura più grande? Non riuscire a tenere tutto in ordine.

IL ROMANZO

Antonio, il protagonista, ha una bella famiglia e un lavoro che gli piace, ma a cinquant’anni sente arrivare la classica crisi di mezz’età. E con la crisi tante domande alle quali non riesce a dare risposte. A pochi giorni dal Natale gli viene regalato classicamente un panettone che, in un momento di generosità, lascia a un extracomunitario. Un gesto ordinario che gli stravolge la vita: la scatola del panettone nascondeva in realtà una bomba e la tranquilla vita di Antonio non tornerà più come prima

«Il governo Letta vuole mangiare il panettone anche il prossimo anno. Regaliamogli il romanzo di Bussa: una bomba» Simone Sarasso

 

Lorenzo Raffaini: Amo troppo la mia vita per riuscire a viverla

MASTERPIECE Rendering Lorenzo Raffaini
Magazziniere, autista e tuttofare della ditta metalmeccanica per cui lavora, vive in provincia di Brescia con la moglie e i quattro figli. Ha un figlio che non vede da quindici anni, nato da una relazione precedente, che spera di incontrare una volta maggiorenne. Si è lasciato alle spalle un doloroso passato di tossicodipendenza che ha ispirato la storia del suo romanzo. Tra i suoi autori preferiti, Herman Hesse e Charles Bukowski.

IL ROMANZO

Di matrice autobiografica, il romanzo racconta la storia di un ragazzo – figlio di genitori separati – che senza nemmeno accorgersene finisce per perdersi nella droga. La narrazione ripercorre dolorosamente una vita fatta di furti, botte e carcere. E sarà proprio dietro le sbarre che il protagonista riuscirà a riflettere su quello che gli è successo, e cominciare a vivere davvero.

«Il ragazzo dello zoo di Brescia ha scritto il suo drammatico Trainspotting dal tragico epilogo: dalla pera alla ditta metalmeccanica e la tessera della Lega» Mario Desiati

 

Erika Pau: Abnegazione

MASTERPIECE Rendering Erika Pau

Vive con i genitori e il fratello più piccolo. Autocritica, testarda, sognatrice con una grande passione per la scrittura. Adora Jane Austen. Le sue passioni? I libri e i film in bianco e nero.

IL ROMANZO

L’arrivo inaspettato di una lettera sconvolge la vita della protagonista, Mercedes Harrison…

«Un romanzo bellissimo!» Silvia Avallone  

 

NOTA BENE

  • Gli abstract dei romanzi e le note biografiche sono state copia-incollate dal sito ufficiale di Masterpiece.
  • I virgolettati illustri sono ovviamente di fantasia.
  • Gli abbinamenti editoriali – romanzi e casa editrice – sono quasi del tutto casuali.
  • Il progetto grafico delle copertine è stato ideato dal sottoscritto. Invece gli autori delle immagini di copertina li trovate qui sotto.

CREDITS IMMAGINI

  • Quando i tetti maturano: illustrazione via.
  • Amo troppo la mia vita…: illustrazione di Kevin McCauley.
  • La settima coorte: illustrazione di Thomas Danthony.
  • Abnegazione: non riesco più a trovare l’autore di questa immagine, sorry…
  • La prostituta romana: immagine via.
Commenta l'articolo
La tua e-mail non sarà pubblicata
  • ( non sarà pubblicata )