Trash spazzatura
Se siamo quello che mangiamo, probabilmente vale la stessa cosa per quello che espelliamo. Ecco perché dalla spazzatura, dallo scarto, è possibile desumere non solo la flora intestinale della nostra cultura, ma anche il dna di questa nostra società finalmente, o purtroppo, di massa. Dopo un numero dedicato agli intellettuali, CAM si propone di osservare la realtà attraverso uno sghembo e controverso punto di vista, quello del Trash, entità polimorfica, sfuggente ma arrogante, confusa ma onnipresente, anzi soverchiante, e forse egemonica, di questa ultima fase (l’ultima davvero?) del postmoderno. Attualità, cultura, società, letteratura, cinema, arte, televisione: Conaltrimezzi indagherà in ogni piega del presente (ma anche del passato) alla ricerca delle radici, delle sembianze e delle conseguenze di questo fenomeno, artistico? linguistico? culturale? sociale? antropologico? Insomma, che ca##o è il Trash? Come si fa a riconoscerlo? E come bisogna rapportarsi con quest’ultimo? Seguiteci e lo saprete, come al solito su un doppio binario, A) rivista cartacea o digitale (sfogliabile o scaricabile gratuitamente dal nostro sito); B) articoli di anteprima e approfondimenti sul nostro blog.
Nel frattempo seguiteci su Facebook e godetevi le nostre anteprime video da spammare ai vostri amici.
CAM#05 è in arrivo…

 

CAM#05: leggi e scarica gratis

 


Commenta l'articolo
La tua e-mail non sarà pubblicata
  • ( non sarà pubblicata )