Win Fail Walker

Tragedie e miracoli. Il Win & Fail di questa settimana riguarda la tragica scomparsa di Paul Walker, i coccodrilli di Mandela e il miracolo di Harrison Okene, il cuoco nigeriano sopravvissuto 72 ore nella sua nave affondata. 

 

WIN: Il cuoco che sopravvisse alle acque

Altro che Titanic. Lui è nigeriano e ha 29 anni, si chiama Harrison Okene, ed è sopravvissuto all’inabissarsi della nave sulla quale lavorava grazie ad una bolla d’aria.

Ha aspettato tre giorni a trenta metri di profondità prima che arrivassero i sub a riportarlo a galla. Insomma, è un miracolato, sommerso dopo un’incidente che ha fatto inabissare l’imbarcazione e salvato nel giro di 72 ore. Chissà come dev’essere stare con l’acqua fino al busto e sentirsi i pesci addosso, con i corpi inerti degli altri membri dell’equipaggio lì nei paraggi. 

Cuoco sprofondato, cuoco fortunato. E se volete sapere come è riuscito a sopravvivere per tre giorni senza cibo, la risposta è la seguente: ben lontana dall’arrivare soltanto in tutti gli angoli del pianeta (compresi quelli più improbabili, tipo il campo base sull’Everest o un villaggio Pakistano qualsiasi fino a quasi tremila metri di altitudine), la CocaCola non ti lascia solo neppure nella discesa verso l’abisso marino.

Okene ne aveva una cassa e ha tirato avanti con quella. Chissà se si è messo a leggere i nomi sulle etichette delle bottiglie. In ogni caso, ha vinto.

 

FAIL: Fine corsa per Paul Walker

I morti della settimana: e vabbè. Non che siano molto allegri i fail di questo tipo, ma può succedere anche questo: che la realtà superi di gran lunga la finzione e che se in un film fai il pazzo su un auto finisci per schiantarti con una Porsche lasciandoci la pelle. Senza neanche guidare, tra l’altro.

Una fine mica tanto gloriosa per Paul Walker, insomma. Manco a dirlo, su Facebook è iniziata subito la girandola dei lamenti funebri, di black humour e dei coccodrilli (teorie complottiste comprese!) di cinefili più o meno improvvisati e quasi sempre abbastanza ridicoli.

Paul Walker Rip 1
Paul Walker Rip 2 Pac
Paul Walker Rip CSI Miami

In compenso i coccodrilli peggiori non se li è aggiudicati l’attore pilota, ma il vero morto illustre della settimana. Nelson Mandela, certo. Per lui altro gran corteo funebre virtuale sui social e sulle testate di tutto il mondo, che, giusto per non smentirsi, non hanno mancato di stupire con gaffes e notizie inesatte.

I coccodrilli finiscono per perdere sempre, c’è poco da fare.

Commenta l'articolo
La tua e-mail non sarà pubblicata
  • ( non sarà pubblicata )